Metodologia MesoHABSIM (MesoHABITAT SIMULATION MODEL)

GEAM

Tipo evento: Corso di formazione

Data: 23-26 settembre

Luogo: Udine - Trieste

Responsabile: Prof. Paolo Vezza

Scadenza Iscrizioni: 2019

Il Dipartimento di Ingegneria dell'Ambiente, del Territorio e delle Infrastrutture del Politecnico di Torino, la Direzione Centrale Ambiente e Energia della Regione Autonoma Friuli Venezia e Giulia e l'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica dell'Università degli Studi di Trento (in particolare il Gruppo di Idraulica Ambientale e Morfodinamica), l'Agenzia Provinciale per la Protezione dell'Ambiente di Trento, il Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria del Politecnico di Milano (in particolare il gruppo Natural Resources Management), l'Associazione Idrotecnica Italiana e l'Associazione Georisorse e Ambiente organizzano un corso di formazione riguardante la metodologia MesoHABSIM (Mesohabitat Simulation Model).

La metodologia MesoHABSIM si focalizza sullo studio della disponibilità di habitat per la fauna in ambienti fluviali e torrentizi e, a seguito di una consistente applicazione nell'Italia Centro-Settentrionale, si è dimostrata idonea per:

- il calcolo dell'indice di integrità dell'habitat fluviale (IH)
- la quantificazione del Deflusso Ecologico (DE)
- la valutazione e modulazione del Deflusso Minimo Vitale (DMV)
- il monitoraggio dei rilasci e delle operazioni di svaso da opere di presa
- la progettazione ed il monitoraggio di progetti di riqualificazione fluviale
- la stima della vocazionalità ittica di un corso d'acqua
- la conservazione di particolari specie acquatiche protette
- l'analisi della disponibilità di habitat in corsi d'acqua intermittenti

Obiettivi
L'obiettivo generale del corso è presentare e descrivere la metodologia MesoHABSIM e permettere ai partecipanti di acquisire le conoscenze per la raccolta dati di campo e per l'esecuzione delle analisi di valutazione e modellazione dell'habitat fluviale. Verranno inoltre fornite le competenze per l'utilizzo dei software (MapStream e SimStream) sviluppati per l'applicazione della metodologia e operanti in ambiente QGIS.

L'approccio metodologico fa riferimento a quanto riportato nel Manuale ISPRA MLG 154/2017.

Destinatari
La partecipazione al corso è aperta a liberi professionisti, personale di enti pubblici e privati che abbiano una conoscenza, quanto meno di base, di ecologia fluviale, geomorfologia, topografia e di applicazioni GIS.

Come partecipare
Candidatura
Per partecipare al corso gli interessati dovranno innanzitutto candidarsi, utilizzando il modulo di candidatura (disponibile su questa stessa pagina) da inviare a geam@polito.it unitamente al proprio CV.
Il termine ultimo per inviare la propria candidatura è lunedì 15 luglio 2019.
Verranno ammessi un massimo di 30 candidati. In caso di superamento del numero massimo di candidature ammissibili, verrà effettuata una selezione sulla base dei seguenti criteri:

coerenza del curriculum personale con la metodologia proposta nel corso
esperienza lavorativa in Italia nell'ambito della gestione delle risorse idriche
corrispondenza delle motivazioni del candidato con gli obiettivi del corso
Il corso verrà attivato solo se si raggiungeranno le 15 iscrizioni.
Iscrizione
I candidati ammessi riceveranno una e-mail con la conferma dell'ammissione e le istruzioni per finalizzare l'iscrizione ed effettuare il pagamento della quota d'iscrizione entro venerdì 6 settembre 2019.
La quota di partecipazione al corso di formazione è pari ad euro 250,00 (quota esente IVA, ai sensi art. 10 punto 20 D.P.R. 633/72 e s.m.) per gli Enti Pubblici, Euro 500,00 (più IVA 22%) per i professionisti e le Aziende Private e comprende:

partecipazione al corso
utilizzo dei software MapStream e SimStream
materiali cartacei
coffee break
Attestato di partecipazione

Alla fine del corso è prevista la consegna di un attestato di partecipazione; l'attestato verrà rilasciato sulla base dell'effettiva presenza al corso (richiesto almeno il 90% delle presenze)

Comitato scientifico

Paolo Vezza, Politecnico di Torino
Pierluigi Viaroli, Università di Parma
Guido Zolezzi, Università di Trento
Barbara Belletti, Politecnico di Milano
Martina Bussettini, ISPRA, Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale

PROGRAMMA

Programma del corso

PROGRAMMA

SCARICA

SCHEDA DI ISCRIZIONE

Scarica e stampa la scheda per iscriverti al corso

SCHEDA DI ISCRIZIONE

SCARICA